Small painting – Stage One

The usual dilemma – how far do I push a painting? I always seem to love more the spontaneity of the initial sketch, but because I love the process, I venture forward and discover the different facets of one unfinished painting.

The voyage or the destination?

Il solito dilemma: fino a che punto spingo un dipinto? Mi sembra sempre di amare di più la spontaneità dello schizzo iniziale, ma poiché amo il processo, mi avventuro, e intanto scopro le diverse sfaccettature di un dipinto incompiuto.

Il viaggio o la destinazione?

Sketches

Stories invented without knowing where it is you’re going, images thrown on paper without intention, lines entangled and volumes out of place… it’s usually a start, sometimes the end of a new-born story.

Storie inventate senza sapere dove stai andando, immagini gettate sulla carta senza intenzione, linee aggrovigliate e volumi fuori posto… di solito è l’inizio, a volte la fine di una storia appena nata.

Wait And Listen

Sometimes it’s better to focus on a detail,

other times it’s good to step back and enjoy the lot.

Sometimes it’s good to speak,

most of the time it’s better to close the eyes and enjoy the silence …

That’s where I am.

A volte è meglio concentrarsi su un dettaglio,

altre volte è bene fare un passo indietro e godersi il tutto.

A volte è bello parlare,

il più delle volte è meglio chiudere gli occhi e trovare rifugio nel silenzio …

Ecco dove sono.

Gabbiano Romano

Li Delfini Su A Venezia

Ho sentito dalla media
che Natura se riprende
senza smog, o ‘nquinamento
quanno l’Omo nun offende.

Ché le fabbriche so’ chiuse
E le macchine nun vanno
L’immondizzia nun se forma
Nun se crea più tanto danno.

La Natura se ripija
Madre cara e pur pazziente
Se ributta ne la Vita
Come se nun fosse gnente.

Metti caso che quest’ Omo
Su er pianeta decimato
Nun potesse paga’ I conti
De’r disastro ch’è avvenuto,

Famo conto scomparisse
Chi lo piagne, chi lo manca?
Certo no la Flora o Fauna
Né la Terra troppo stanca.

Prima ‘ngrato poi egoista
Tutto ruba, senza intesa
Brucia, taglia, scava e prenne
Stolto reca grande offesa.

Vie’ er momento che Natura
Quanno all’Omo poco importa
Mamma cara, poi paziente
Questa pure s’arivorta.

Perché come regazzini
Che nun stanno zitti e boni
Come Madre lei te dice
Che s’è rotta li maroni.

Se te fossi preso ‘r tempo
De ‘npegnatte co ‘na cura
De trova’ na soluzzione
Pe’ sta povera Natura,

Forse allora pure questa
Nun avrebbe ‘ncominciato
Sta ‘nfezione che va ‘n giro
sto ‘nvisibile reato.

Tutto preso da le selfy
Egoista, dentro e fòri
te riguardi ne lo specchio
De ‘na posa t’ennamori.

Se vortassi mo’ lo sguardo
‘ndietro ar cupo tuo passato
Basterebbe a ricordatte
Sto pericolo è già stato.

Nella storia, te ricordi
C’è ‘r colera, c’è l’ebola
Ce sta er tifo, c’è la peste
La Cinese e la Spagnola.

C’arisemo, questo è er fatto
Sto discorso n’antra vorta
Che pe’ forza o pe’ passione
Mo’ te ‘mpari, se te ‘mporta.

Perché questa è la lezione:
Facce caso, La Natura
Nun è serva dell’umano
E de lui nun se ne cura.

Cosí quanno vie’ la fifa
Tutto passa, ve dicete
E poi forti più de prima
Sempre che nun ne morite.

Se seguissi più le norme
Dico mo’ ipotizzando
Forse pure sto contagio
Nun s’andasse ripetendo.

Che nun servono i lucchetti
A tenevve salvi a casa
Mo’ ve basta la paura
Pe’ tene’ la porta chiusa.

Tutti dentro mo’ co’ er panico
Nun se ride in compagnia
Gnente abbracci, gnente baci
Nun se va giù ‘n trattoria.

Ma s’è vero che s’impara
Speciarmente quanno è dura
Fate allora sta promessa:
Più riguardo pe’ a Natura.

Perché vedi com’è chiaro
Che nun siete li più svelti
Der pianeta l’animali
Né i piú belli, né i piú forti.

Quindi fate mo’ ‘no sforzo
Sto castigo di’ l’accetto!
Da st’esempio sì ‘mparate
Co’ umiltà e più rispetto.

E ar più presto ritrovate
Quello che de più ve piaccia
Più dei soldi, più che l’oro:
De pijasse tra le braccia.

E pe’ datte ‘na speranza
Se rischiaran l’aquitirini
A Natura te fa’ ‘n gesto:
Su a Venezia, co’ delfini.

20/03/2020 – Sandro Nocentini

Charcoal Drawings – Silence With Cat

Busy with life, I haven’t played with charcoal for a while. I feel ‘rusty’, and to ease myself in the process I choose a familiar subject.

But I’m definitely rusty. Like anything, singing, exercising, cooking or saying ‘I Love You’, drawing also demands practice.

Well… exercise done.

.

Impegnato con la vita, non disegno a carboncino da un po’. Mi sento “arrugginito” e per aiutarmi scelgo un soggetto familiare.

Ma sono decisamente arrugginito. Come qualsiasi cosa, cantare, far sport, cucinare o dire “Ti amo”, anche il disegno richiede pratica.

Bene … esercizio fatto.

.

HELP: Have You Seen These Paintings?

I was contacted by Craig with the sad news that many of his belongings have been stolen from a storage unit in Albury, NSW. Among all missing things are also two artworks I painted about 25 years ago .

Dated 1994 and 1996 ‘The Embrace’ and ‘Anna at La Perouse are both painted with oil on canvas, and their size should be 70x100cm approx. I didn’t use to keep detailed info on my work back then, or take hi-res photos but the images below should be good enough guide for anyone to recognise them.

If you know anything about them, please let me know through my website contact page. I will be happy to gift one of my small works to thank those who provide us with the information which leads to the location and return of these paintings.

Thankyou

‘The Embrace’, oil on canvas
70×100 cm ?
also signed, titled and dated [1994 ?] at the back
‘Anna At La Perouse’, oil on canvas
100x70cm ?
also signed, titled and dated [1996?] at the back

It Starts With A Feeling

It starts like that… not with an idea, but a feeling, and whilst trying to picture it, it takes life, and details keep coming forward like a forgotten memory.

These are the stories we shouldn’t forget to tell.

Comincia cosí… non con un’idea, ma un impressione, e creandone un’immagine, questa prende vita, e dettagli vengono fuori, come memorie dimenticate.

Queste sono le storie non dovremmo dimenticar di raccontare.

Finding Answers

Sitting down in silence I take my time to look at it, when somebody breaks the spell to ask “how’s it going?”

I can’t find the words to answer that, and paint another canvas instead.

Everyone’s Asking, 2019 oil on canvas 90x70cm – unfinished

Stay loose …

Very often I love the first draft of a painting for its drawing-like qualities, its spontaneity… Too often I finish a painting but end up losing its initial freshness. Once again I try painting fast, refraining to stop and think, avoiding to clean up…

Painting freely …

There is a bunch of colour tubes I must get rid of. Bought long time ago, they are drying up, or are colours I don’t enjoy, like pink. Every once in a while I force myself to get these out and use them, just to get rid of them.

As a warm up towards a new series of works I will experiment for a few weeks with colours, shapes and lines… some works will survive the exercise, others will be painted over when dry.

Because I’m painting with no expectation, I paint freely, like scribbling away or drawing without a goal, and like ghosts, forgotten stories come out of nowhere, mirroring my life and others’.

In My Studio, March 2019

Ci sono tubi di colore di cui mi devo liberare. Comprati molto tempo fa, si stanno indurendo, o sono colori che non mi piacciono, come il rosa. Ogni tanto mi sforzo di tirarli fuori e usarli, giusto per sbarazzarmene.

Verso una nuova serie di lavori sperimenterò per alcune settimane con colori, forme e linee … alcune tele sopravviveranno, ed altre saranno riusate, quando asciutte.

Perché dipingo senza pretese, dipingo liberamente, come scarabocchiando o disegnando senza destinazione, e come fantasmi, storie dimenticate sorgono dal nulla, rispecchiando la vita mia e di altri.

Leaving Doors Open

Like doors locked shut, some artworks won’t let you in.

I firmly believe in the artist’s duty to create works able to engage with the viewers, soliciting, questioning, suggesting … By abstracting I aim to engage, and allow everybody to find their story in mine.

Sandro Nocentini – Show Me The Way, oil on board cm122x122

Come porte chiuse a chiave, alcune opere d’arte non ti lasciano entrare.

Credo fermamente l’artista debba creare opere in grado di aprirsi allo spettatore, sollecitare, mettere in discussione, suggerire … Tramite l’astratto intendo interagire, e permettere a ciascuno di trovare la sua storia nella mia.

Lasciando porte aperte …

This Festive Season

As Christmas comes closer, every year I resent having to explain that shopping frenzy and keeping up appearances do not interest me in the least.

If you are reading this, chances are you already know how strongly Biblical traditions influences my artwork… story after story I try to filter their essence and offer it again, my way. Christmas is certainly the best known of these stories, and as I wanted to tell it once again, I fast painted three small images together, next to each other, and enjoyed watching as the same story in each canvas grew slightly different …

Yes, instead of Claus, the Saint Patron of shopping centres, I choose to celebrate the birth of Baby Jesus… as well as the child we were, each of us, with dreams and possibilities we may have forgotten or pushed aside.

My wish, this special season, is for everyone to take a moment and remember the original story: the Child that came to bring us together with Joy, Love and Hope.

Let’s not fall prey to shopping frenzy, but focus on how to truly celebrate this Special Time with the ones we love.

This slideshow requires JavaScript.

Mentre il Natale si avvicina, ogni anno risento del dover spiegare che la frenesia dello shopping e le apparenze Natalizie non mi interessano minimamente.

Se stai leggendo questo, è probabile che tu già sappia quanto fortemente le tradizioni bibliche influenzino le mie opere … storia dopo storia cerco di filtrare la loro essenza e offrirla di nuovo, a modo mio. Il Natale è certamente la più nota di queste storie e, siccome volevo raccontarla ancora una volta, ho dipinto assieme e velocemente tre piccole immagini, una accanto all’altra, e mi sono divertito a guardare come la stessa storia in ogni tela è alfine leggermente diversa …

Sì, invece di Babbo Natale, il Santo Patrono dei centri commerciali, scelgo di celebrare la nascita di Gesù Bambino … così come il bambino che eravamo, ognuno di noi, con sogni e possibilità che forse abbiamo dimenticato o messo da parte.

Il mio desiderio, questa stagione speciale, è per tutti di fermarsi un momento e ricordarsi della storia originale: il Bambino venuto per unirci con Gioia, Amore e Speranza.

Sconfiggiamo la frenesia dello shopping e concentriamoci invece su come celebrare sinceramente questo periodo speciale con quelli che amiamo.

Spontaneous Sketches

Nothing is better than spontaneous drawing to allow new stories coming to life.

On my way to painting, I open my sketchbook and give it a go. It just happens, one image after the next. Some good, some average, some.. not.

Niente batte il disegnare spontaneamente, per dar vita a nuove storie.

Prima di mettermi a dipingere, apro il mio quaderno e mi butto. Succede, un’immagine dopo l’altra.  Qualcuna buona, altre cosí cosí, altre… no.

One Seagull

I always think of you when I see a lone seagull – is this one Jonathan Livingston? I wonder – and the day you gave me that little book.

And you said:

“… because being different doesn’t mean being wrong.”

Ti penso sempre quando vedo un gabbiano da solo – sarà questo Jonathan Livingston? penso – ed il giorno mi desti quel libricino.

E dicesti:

“… perché essere diverso non vuol dire essere sbagliato.”